Bregoglio

Bregoglio

La cascina Bregoglio vanta origini medioevali, anche se la sua denominazione ufficiale risale all’Ottocento. Negli antichi documenti conservati presso gli Archivi di Stato e Traversi si trovano tracce dell’esistenza del rione Pozzolo, situato attorno all’attuale Piazza Volta e cosi denominato per la presenza di un pozzo, ancora funzionante sino a qualche decennio fa, ma non è mai incluso il nome della cascina, anche se parte integrante del quartiere. Cosi nel catasto teresiano del 1721 è disegnato l’edificio ma senza denominazione propria. Dobbiamo attendere il periodo del Lombardo-Veneto per trovare i termini Bregöi e Bregoglio iscritti sui documenti ufficiali. Precisamente nel 1838 la cascina Bregoglio è segnalata come abitazione, nei registri dei dati anagrafici del comune e nel 1857 la denominazione Bregöi (senza dieresi) è notificata negli allegati del catasto urbano di due anni prima. Probabilmente il termine cominciò a circolare negli ambienti popolari già prima dell’occupazione Francese, per poi essere riconosciuto ufficialmente subito dopo. Cercare di dare un significato al termine Bregöi, non è cosa semplice, non resta che formulare due ipotesi e presentarle come punto di partenza per un maggiore approfondimento da parte di quei lettori interessati allo studio etimologico. Prima ipotesi: BREGÖI = REGÖI.

Se intendiamo la consonante B un rafforzativo della R, possiamo leggere un nuovo termine: Regöi, verbo dialettale lombardo dell’equivalente italiano “raccogliere”. Una semplificazione che troverebbe consistenza per l’uso che nei secoli la cascina aveva. Essa era l’ultimo edificio del paese ed attorno si estendevano le terre bonificate dagli Umiliati. I contadini raccoglievano (regöi) la messe e la ammassavano in cascina. Seconda ipotesi: BREGÖI = BERG- ÖI.

In questa ipotesi è evidenziata la radice Berg di origine tedesca, con le sue diversificazioni avverbiali: berg-‘ab (in discesa) e berg-‘an o berg-‘auf (in salita), poi ingentilitosi con l’uso del suffisso francese  ” öi “, amalgamatosi facilmente con il nostro idioma. L’inversione della vocale con la consonante è da ritenersi come una tipica rotazione rafforzativa dialettale. Mentre il significato dell’etimo sembra proprio collimare con il luogo fisico della cascina: posto in salita o discesa a secondo del cammino intrapreso, in rapporto con il centro storico del paese posto in alto al colle. Una conferma di questa motivazione viene analizzando l’omonima cascina in località di Cabiate. Anche in questo caso essa è costruita ai piedi del colle, passaggio obbligato per chi vi sale o scende.

bregoglio

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...